Home

I 75 anni della Carta dell'Onu

Nel 1945 un gruppo di politici di diversi paesi scrisse una Carta nuova, con un linguaggio nuovo.

 

Difendiamo i valori che ci sono più cari 26 giugno 2020 75° anniversario della Carta delle Nazioni Unite (1945-2020) 

 

 75 anni fa un gruppo di politici di diversi paesi scrisse una Carta nuova, con un linguaggio nuovo. Avevano visto la guerra, il nazismo, il fascismo e si riunirono per “salvare le future generazioni dal flagello della guerra”. E si impegnarono a “promuovere il progresso sociale ed un più elevato tenore di vita in una più ampia libertà”. Era il 26 giugno 1945. Oggi, di fronte ai devastanti costi umani, economici e sociali che la pandemia Covid-19 sta provocando nel nostro paese, in Europa e nel mondo, sentiamo il bisogno di riaffermare il nostro sostegno ai valori, ai principi e agli obiettivi enunciati nella Carta delle Nazioni Unite. Il continuo indebolimento dell’Onu e delle istituzioni internazionali democratiche insieme alla crisi del dialogo e della cooperazione internazionale ci espone a pericoli troppo grandi per essere ignorati o gestiti solo a livello nazionale.

Per adesioni e informazioni: Comitato promotore Marcia PerugiAssisi - 335.6590356 adesioni@perlapace.it - www.perlapace.it

dal Preambolo della Carta dell’Onu:

We the people 

NOI, POPOLI DELLE NAZIONI UNITE, DECISI

• a salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel corso di questa generazione ha portato indicibili afflizioni all'umanità,

• a riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell'uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nella eguaglianza dei diritti degli uomini e delle donne e delle nazioni grandi e piccole,

• a creare le condizioni in cui la giustizia ed il rispetto degli obblighi derivanti dai trattati e alle altri fonti del diritto internazionale possano essere mantenuti,

• a promuovere il progresso sociale ed un più elevato tenore di vita in una più ampia libertà,

E PER TALI FINI

• a praticare la tolleranza ed a vivere in pace l'uno con l'altro in rapporti di buon vicinato,

• ad unire le nostre forze per mantenere la pace e la sicurezza internazionale,

• ad assicurare, mediante l'accettazione di principi e l'istituzione di sistemi, che la forza delle armi non sarà usata, salvo che nell'interesse comune,

• ad impiegare strumenti internazionali per promuovere il progresso economico e sociale di tutti i popoli,

ABBIAMO RISOLUTO DI UNIRE I NOSTRI SFORZI PER IL RAGGIUNGIMENTO DI TALI FINI

Di conseguenza, i nostri rispettivi Governi, per mezzo dei loro rappresentanti riuniti nella città di San Francisco e muniti di pieni poteri riconosciuti in buona e debita forma, hanno concordato il presente Statuto delle Nazioni Unite ed istituiscono con ciò un'organizzazione internazionale che sarà denominata le Nazioni Unite.

San Francisco, 26 giugno 1945

Data evento
  • 051.6198744
  • percorsidipace@libero.it
  • Via Canonici Renani, n.8
    Casalecchio di Reno (BO)
  • Orari di apertura:
    lun - ven: 17.00 - 19.00
    mar: 9.00 - 12.00