Home

Per Giulio Regeni

 

Lunedì 25 gennaio abbiamo ricordato la scomparsa di Giulio Regeni, mentre mercoledì 3 febbraio ricorderemo il ritrovamento del suo corpo martoriato.

Sono già trascorsi 5 anni da quei tristi giorni, ma in questo ultimo periodo si sono concretizzate molte nuove situazioni:

  • I giudici hanno depositato il 10 dicembre 2020 (proprio nel giorno dell’anniversario della dichiarazione dei diritti universali dell’uomo) al Tribunale di Roma le conclusioni delle indagini con i nomi degli indagati :
  1. Generale Treq Ali Saber (Dipartimento di Sicurezza Nazionale)
  2. Colonnello Uhsan Hiemi (in forza alla Sicurezza Nazionale)
  3. Maggiore Magdi Ibrahim Adelal Sharif (in servizio presso la Sicurezza Nazionale)
  4. Colonnello Arhar Kamel Mohamed Ibraimi (Capo Investigazioni Giudiziarie del Cairo).

Giulio è stato pedinato, fotografato, controllato prima di essere arrestato; quindi non si può certo pensare che non ci sia il coinvolgimento diretto del Governo Egiziano.

 

  • Il 31 dicembre 2020 la famiglia Regeni e il loro avvocato Alessandra Balllerini hanno fatto un esposto-denuncia al Governo Italiano per violazione della legge 185/90, che vieta l’esportazione di armi verso Paesi responsabili di violazione dei diritti umani, accertati da competenti organi e il Governo Egiziano è tra questi (si fa preciso riferimento alla vendita all’Egitto di due fregate).
  • Il 12 gennaio 2021 l’uomo più temuto dalla società civile egiziana è uscito di scena: il Generale Tareq Ali Saber della National Security Agenzy è stato rimosso dal suo incarico di monitorare ONG, sindacati e organizzazioni politiche.

 

  • Il “popolo giallo” si è mobilitato con tantissime iniziative, sparse per tutt’Italia, per continuare a mantenere alta l’attenzione su “Verità e giustizia per Giulio Regeni”.

 

Tanto fervore ci fa sperare che questa mobilitazione delle coscienze, questo impegno continuo, queste svariate iniziative siano di aiuto, di sollecitazione continua, per far aumentare l’attenzione e l’impegno verso la ricerca della verità.

 

 

  • 051.6198744
  • percorsidipace@libero.it
  • Via Canonici Renani, n.8
    Casalecchio di Reno (BO)
  • Orari di apertura:
    lun - ven: 17.00 - 19.00
    mar: 9.00 - 12.00