Home

Le proposte di novembre

Lunedì 6

Gruppo Escursionismo

 

"Cura il tuo equipaggiamento poiché si può camminare con qualunque clima (non esiste un clima adatto ma solo un abbigliamento giusto o sbagliato) "

 

Da "Il patto educativo"

 

Dal 1 al 18 novembre

Josef Mayr-Nusser

 

Nella Cattedrale di S.Pietro sarà allestita una mostra che ricorda Josef Mayr-Nusser , l’uomo che disse di no a Hitler.

 

Sabato 4 novembre

Ruolo della donna nelle varie culture e religioni

 

Ore 17,30 al Centro Zonarelli si celebra la giornata del dialogo interculturale e interreligioso

 

 

Domenica 5 novembre

La piccola Cassia Da Tolè a Castel D'aiano

 

La Cassia è una via di comunicazione antichissima, già solcata dai Romani per congiungere la Capitale al centro della Pianura Padana. Divenuta in seguito uno dei tanti rami che nell’alto medioevo collegavano le città di pianura e collina alla Francigena, la strada dei Pellegrini.

Tolè, dove scorrono acque limpide e purissime: dal suolo del piccolo borgo storico sgorgano infatti diverse sorgenti che sono convogliate in tante piccole fontane sparse per il centro. Qui un tempo si trovava il confine tra il Ducato di Modena e lo Stato Pontificio, verso cui ci dirigiamo alla volta dell’Abbazia di Santa Lucia, un tempo luogo di sosta per i pellegrini.

Continuando si incontra una fontana sullo spartiacque tra il Reno e il Panaro, per giungere in seguito alla Rocca di Roffeno, un’antica villa che faceva capo ai Roffeni, vassalli di Matilde di Canossa. Nei pressi della Rocca, la Pieve di San Pietro con la sua ampia facciata, la quale conserva ancora tracce del periodo romanico, risalenti alla metà del XII secolo. A fianco della Pieve, venne costruita una torre in epoca medievale che aveva una funzione di protezione dell’edificio religioso e della canonica. Poco distante, nel nucleo di Monzone, si trovano altre costruzioni simili, tra cui una casa-torre dove si ritirò in villeggiatura il pittore Giorgio Morandi. Da Rocca di Roffeno il percorso si fa panoramico e giunge a Castel d’Aiano.

Questo borgo, che fu un rilevante castello matildico, è circondato da una natura lussureggiante, corsi d’acqua, grotte e boschi, dove l’uomo nel tempo imparò a sfruttare le risorse della natura costruendo ad esempio numerosi mulini di montagna alimentati ad acqua. Castel d’Aiano è un luogo di confine da tempo immemore: prima dogana tra i ducati di Modena e Bologna, nella seconda guerra mondiale si ritrovò invece sulla Linea Gotica.

iscrizioni a sgarzura@gmail.com

 

 

 

Martedì lungo 14 novembre

Marzabotto, Luminasio, Lama Di Reno

 

Ritrovo alle ore 8,30 Casa per la Pace

 

iscrizioni a sgarzura@gmail.com

 

 

Sabato 18 novembre

Ridracoli

 

Itinerario:

Ridracoli (m 418)> I Nidi > Le Caselle > I Tagli> La Spiaggetta> Le Farniole (di sotto e di sopra)> Campo dei Peri> Pratalino (m 982)> Cà di Sopra> Diga> Strada alla sbarra> Ridracoli.

Si parte dalla borgata di Ridracoli lasciando l’auto nei pressi del ponte a schiena d’asino del ‘700/’800 con la vicina taverna dell’Assassino e il Palazzo Giovannetti, ora trasformato in albergo. Si sale passando accanto a belle case restaurate (I Nidi-Le Caselle –Farniole di sopra) e ruderi ( La spiaggetta-Farniole di sotto-Campo dei Peri- Pratalino) con bosco e qualche radura. Arrivati, in discreta salita, ad una croce si devia a dx.( S-O) potendo raggiungere, con breve deviazione a sin., il borgo montano di Casanova dell’Alpe ormai abitato solo saltuariamente (circa un secolo fa vi risiedevano 170 abitanti) ma ben restaurato. E’ il borgo più alto del comune di S. Sofia con i suoi 971 m. La chiesa, dedicata a S. Maria del Carmine, fu eretta nel 1685 ed era anche sede della scuola pluriclasse che fu poi sostituita dalla scuola adiacente nel 1960 a sua volta chiusa nel 1964.

Arrivati al rudere di Pratalino si scende verso il Fosso del Molino e, dopo pochi metri, si prende a dx in bosco sempre in discesa.

Eccoci a Cà di Sopra, bella casa-rifugio gestita da giugno a settembre e ora aperta solo nei fine settimana. Belle viste sull’invaso. Lungo un comodo e ben tenuto sentiero, con ottima fonte, si giunge sulle rive del lago e, passando attraverso due brevi gallerie, si sbuca sulla diga.

La diga è alta 103,5m, larga 10m alla corona e 36m alla base; lunga 432m. Allo sfioro contiene 33,6 milioni di m3 di acqua. Arriva alla profondità di 92 m, è ampia 1035 km quadratI. Attualmente assistiamo ad un notevole impoverimento dell’invaso che arriva solamente al 35% della sua capacità.

Dalla diga passando in una galleria si imbocca una lunga strada asfaltata che ci riporta a Ridracoli e, prima, ad una sbarra.

Il percorso è di ca.12 Km alla diga e 14 alla sbarra e non presenta grandi difficoltà.

Punti acqua: Ridracoli-Le Caselle-Casanova dell’Alpe-Cà di Sopra- Sentiero verso la diga- Diga.

 

iscrizioni a sgarzura@gmail.com

 

 

Lunedì 20 novembre

La linea Gotica

 

Alle 20,30 alla Casa per la Pace serata di presentazione del trekking sulla Linea Gotica, percorso programmato in quattro anni.

La linea Gotica fu la linea fortificata difensiva istituita dal feldmaresciallo Albert Kesserling nel 1944 nel tentativo di rallentare l'avanzata dell'esercito alleato verso l'Italia settentrionale. La linea difensiva si estendeva dalla provincia di Apuania (le attuali Massa e Carrara), fino alla costa adriatica di Pesaro, seguendo un fronte di oltre 300 chilometri.

 

 

 

 

Ultime NEWS

 

" Non perdere la voglia di camminare: io, camminando ogni giorno, raggiungo uno stato di benessere e mi lascio alle spalle ogni malanno; i pensieri migliori li ho avuti mentre camminavo, e non conosco pensiero così gravoso da non poter essere lasciato alle spalle con una camminata...ma stando fermi si arriva sempre più vicini a sentirsi malati... Perciò basta continuare a camminare e andrà tutto bene"

Bruce Chatwin

 

Beh! Se lo dice lui grande viaggiatore e famoso scrittore possiamo crederci.

 

 

 

 

 

●●►●●●●●►●●►●●●●●●►●●►●●●●●●►●●►●●●●●●►●●►●●●●●●►●●►●●

 

 

I lunedì del cammino pomeridiano

 

Lunedì  6  ore 14,30 Casa per la pace: si cammina per i parchi di Casalecchio

Lunedì 13 ore 14,30 Casa per la pace: si va a S.Luca dal parco della Chiusa

Lunedì 20 ore 14,30 Casa per la pace: si cammina fino al Lido di Casalecchio e si ritorna per il parco della Chiusa

Lunedì 27 ore 14,30 Casa per la pace: si va al parco della Chiusa e si sale in via Montalbano e si scende dal sentiero dei Gessaroli.

Se c'è la neve, come regola generale troverete all'appuntamento sempre il conduttore, che valutata insieme a voi la situazione, deciderà il da farsi, eventualmente scegliendo una meta più facile e meno rischiosa.

 

 

I martedì del cammino

Martedì 7 ore 8,30 Casa per la pace: anello dei parchi di Casalecchio

Martedì 14 “I martedì lunghi del cammino”: ore 8,30 Casa per la pace : Marzabotto, Luminasio, Lama di Reno (ci si riprova)

Martedì 21 “I martedì del cammino” ore 8,30 Casa per la pace: si percorre il “cammino dei cinghiali”(ci riproviamo).

Martedì 28 “I martedì del cammino” ore 8,30 Casa per la pace: si va a prendere il caffè a Corticella camminando lungo il Navile.

 

Se c'è la neve, come regola generale troverete all'appuntamento sempre il conduttore, che valutata insieme a voi la situazione, deciderà il da farsi, eventualmente scegliendo una meta più facile e meno rischiosa.

 

 

I mercoledì del cammino

 

Mercoledì 8 I mercoledì lenti del cammino, ore 9 appuntamento davanti all’ingresso dell’ESSELUNGA: si percorrono i parchi della Meridiana, di Ceretolo basso e si ritorna dalla pedonale del Polo sportivo di Ceretolo.

Mercoledì 15 “I mercoledì lenti del cammino” ore 9 davanti alla Chiesa di S.Martino (parco della Chiusa) si arriva alla Cà Bianca e si ritorna.

Mercoledì 22 “I mercoledì lenti del cammino” ore 9 Casa per la pace: in autobus fino al Meloncello. Poi si cammina nel parco di Villa Spada

Mercoledì 29 “I mercoledì lenti del cammino” ore 9 Casa per la pace: in autobus fino a porta Saragozza. Si raggiungono poi i giardini Margherita. (ritorno in bus)

 

Se c'è la neve, come regola generale troverete all'appuntamento sempre il conduttore, che valutata insieme a voi la situazione, deciderà il da farsi, eventualmente scegliendo una meta più facile e meno rischiosa.

 

I giovedì del cammino mattutino

 

Giovedì 2 ore 8,30 Casa per la pace: si cammina per i parchi della Barca

Giovedì 16 “I giovedì del cammino mattutino” ore 8,30 Casa per la pace: si cammina verso Ceretolo, Riale e si ritorna per i parchi della Meridiana

Giovedì 23 “I giovedì del cammino mattutino” ore 8,30 Casa per la pace: da via Azzurra, verso S.Lazzaro

Giovedì 30 “I giovedì del cammino mattutino” ore 8,30 Casa per la pace: si va al Lido, poi alla Gimi, passando per le Montagnole del parco della Chiusa.

 

Se c'è la neve, come regola generale troverete all'appuntamento sempre il conduttore, che valutata insieme a voi la situazione, deciderà il da farsi, eventualmente scegliendo una meta più facile e meno rischiosa.

 

 

Le attività di palestra alla Pista Mazzotti

Venerdì 3 ore 10,15-11,30

Venerdì 10 ore 10,15-11,30

Venerdì 17 ore 10,15-11,30

Venerdì 24 ore 10,15-11,30

 

 

Gruppo Passi leggeri

Mercoledì 8 novembre ore 17 gruppo giovani

 

  • 051.6198744
  • percorsidipace@libero.it
  • Via Canonici Renani, n.8
    Casalecchio di Reno (BO)
  • Orari di apertura:
    lun - ven: 17.00 - 19.00
    mar: 9.00 - 12.00