Home
Gruppo disabilità

Disabilità

tutti hanno qualcosa da offrire e da ricevere

 

Questo settore di Percorsi di Pace, che è attivo da una decina di anni circa, non ha la presunzione di occuparsi in modo specifico e tantomeno specialistico di disabilità e integrazione. Promuove iniziative socio-culturali per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della disabilità e organizza attività laboratoriali con l’intento di far interagire, all’interno di un gruppo, persone disabili e non, con la convinzione che ognuno abbia qualcosa da offrire e da ricevere dall’altro.

Le proposte si sono diversificate nel corso degli anni con lo scopo di far vivere ai giovani esperienze interessanti e diverse, senza trascurare il fatto che, col trascorrere del tempo i ragazzi sono diventati adulti, e hanno modificato bisogni e ritmi di vita.

Annualmente si organizzano: il Coro 100 Passi; Laboratori di teatro, di scrittura creativa\poesia e di pittura

Coro 100 Passi  

L’attività del gruppo si svolge con cadenza settimanale da settembre a maggio/giugno e attualmente  conta circa 30 partecipanti. Già da parecchi anni l'appuntamento è ogni lunedì in Casa per la Pace dalle 18 alle 20.

Il coro è guidato da Gressi, che con la sua fisarmonica accompagna nella prima ora i ragazzi disabili, ai quali successivamente si uniscono gli altri componenti del coro, genitori e non.

Oltre agli incontri settimanali già da alcuni anni il coro si esibisce mediamente una volta al mese in occasione di ricorrenze o feste, anche insieme ad altri Cori presenti sul territorio; il concerto stimola il gruppo a migliorarsi e a motivarsi.

Laboratori di teatro - scrittura creativa/poesia - disegno

Ogni laboratorio ha una durata trimestrale e comprende 10 incontri di 2 ore circa, il giovedì dalle 18 alle 20, sempre a Casa per la pace e solitamente conta in media 15 partecipanti.

Gli esperti che hanno condotto il laboratorio teatrale hanno proposto di volta in volta progetti che, con durata anche biennale, privilegiavano diverse forme di espressione.

Il laboratorio di scrittura creativa e disegno è stato condotto con competenza e grande sensibilità negli ultimi anni a titolo gratuito da due  volontarie dell'associazione, esperte nelle relative attività

 

Progetti per l’anno in corso

Rispetto all’anno 2016/17 si è già concluso a dicembre il laboratorio teatrale condotto da Tita Ruggeri, 10 incontri della durata di 2 ore ciascuno, sul

Clowning                                                                                                

“Il Clown permette alla nostra immaginazione di spaziare pur mantenendo i piedi ben saldi a terra”

L'obiettivo è far sentire tutti i componenti del gruppo a proprio agio, per potersi poi divertire e poter liberare la propria creatività insieme alle proprie emozioni e sentimenti.

Questo riesce particolarmente bene utilizzando le tecniche dei workshop di Clowning, che sono adatti a tutte le persone e dove non viene richiesto nessun tipo di preparazione fisica o teatrale”.

L’incontro finale con le famiglie e i volontari interessati ha evidenziato la soddisfazione dei partecipanti e dei familiari.

Nel mese di gennaio è partito il laboratorio espressivo di pittura condotto già da qualche anno dall’insegnante Giovanna Ventura che ha approfondito le esperienze e le tecniche acquisite, privilegiando la pittura su carta, su vetro e su muro; si sperimentano tecniche di laboratorio singole e/o di gruppo in cui ognuno possa trovare le capacità personali di esprimersi nell’immagine figurata o astratta, decorativa o informale.

Infine è stato avviato il terzo laboratorio guidato da Loredana D’Emelio,  volontaria dell'associazione esperta in scrittura creativa, per la prima volta con noi.